Sphinx Italia offre il primo router multi-network di bordo 5G di Sierra Wireless

19/10/2020 - Notizie
Sphinx Italia offre il primo router multi-network di bordo 5G di Sierra Wireless

Scopri AirLink® MG90 5G, la prima soluzione di bordo per veicoli 5G multi-network del settore che offre connettività mobile sicura e sempre on-line per applicazioni di primo soccorso, assistenza sul campo e di trasporto mission-critical.

L'Airlink® MG90 5G è stato progettato per soddisfare le stringenti esigenze dei veicoli multi-network, garantendo prestazioni e affidabilità supportate dai servizi di emergenza per assicurare la sicurezza e salvare vite umane.

Sphinx fornisce supporto tecnico e commerciale in Europa dal 2009 per i prodotti e le soluzioni di Sierra Wireless. Sphinx distribuisce questa soluzione 5G creata da Sierra Wireless, fornitore leader di soluzioni IoT, che è pronto a supportare questo nuovo mercato 5G, preparando un portafoglio prodotti completo. Il rilascio avviene oggi, 19 ottobre 2020.

MG90 5G, che si ispira al primo MG90 per forma, dimensioni e funzionalità, offrirà agli utenti la possibilità di sfruttare l'infrastruttura 4G esistente e connettersi automaticamente alle reti 5G non appena saranno disponibili.

La soluzione è stata creata per affrontare le sfide dei veicoli in movimento, con una tecnologia brevettata che consente le massime prestazioni e copertura sempre e ovunque. La soluzione consentirà, ad esempio, il triage remoto per i paramedici, lo streaming video in diretta per le forze dell'ordine e servizi Wi-Fi avanzati per gli utenti del trasporto pubblico, passando senza problemi da una rete all'altra anche con i veicoli in movimento.

MG90 5G garantisce la continuità della comunicazione, senza interruzioni o disturbi, quando i veicoli multi-network si collegano a reti cellulari diverse in meno di un secondo, offrendo una copertura a latenza estremamente bassa e prestazioni ottimizzate.

Il prodotto sarà disponibile a dicembre 2020. Per maggiori informazioni, contatta i nostri esperti.

Richiedilo ora!

 

Condividi l’articolo Sui social networks

Altri articoli